Impastatrice, tutti pazzi per la planetaria

Categorie Senza categoria

Se si è sul punto di acquistare un’impastatrice serve qualche piccola dritta per poter essere certi di portare a casa l’elettrodomestico giusto. Non è una questione di offerta, che è amplissima, come mostrano i modelli migliori che fanno l’occhiolino al potenziale acquirente dalla schermata di Impastatrice Migliore. I consigli servono, semmai, a prendere in considerazione alcuni aspetti che potrebbero sfuggire se non si è ferrati in materia. Accertarsi anche da profani che la macchina abbia una base stabile e sufficientemente larga, guardare nella scheda delle specifiche il peso che non dev’essere meno di 4 chili, in tal caso sarebbe un peso piuma che rischierebbe di volare via una volta azionata, con tutto l’impasto in volo per casa. Meglio evitare, che ne dite?

Quindi, occhio al peso, l’impastatrice è una macchina stabile da posizionare senza doverla costantemente spostare, quindi se è massiccia e pesante non è un difetto, purché nella giusta misura, in quanto anche un’impastatrice di peso eccessivo risulterebbe difficile da maneggiare e anche questo non è un bene. Ma qual è il tipo di impastatrice più popolare e venduta sul mercato? Lo sanno anche i bambini, ma è la planetaria, che diamine! L’errore più comune è di confondere la planetaria, regina delle impastatrici domestiche, con il robot da cucina con cui non ha nulla a che vedere.

Forse si assomigliano un tantino, ma sono due apparecchi completamente diversi sia nella struttura che nel ruolo che hanno in cucina, per quanto il robot tenda ogni tanto a travestirsi anche da impastatrice, ma questa è un’altra storia, è solo una funzione accessoria, niente di più. La planetaria è, e resta, un’impastatrice a tutti gli effetti, anzi l’impastatrice per eccellenza. Vediamo perché. Partiamo dal nome, che si spiega con il movimento del braccio meccanico di questo modello di impastatrice simile a quello di un satellite che ruota attorno a un pianeta nell’atto di impastare consistenti composti per preparazioni dolci o salate, tanto per fare un esempio pane, pizze, dolci, torte e quant’altro. Nessun’altra può sostituirsi a lei, panciuta e maestra di ogni impasto destinato a realizzare la base di ricette sfiziose o nel segno della tradizione.