Hard disk esterni portatili: a cosa servono?

Categorie Senza categoria

Tutti noi abbiamo documenti, fotografie e filmati di momenti importanti da voler custodire. Con il passare degli anni il nostro “archivio” diventa sempre più ampio ed è necessario memorizzare tutti i dati per evitare che vadano persi. Se da un lato c’è la soluzione di poter salvare documenti e foto sugli spazi cloud, dall’altro ci sono gli hard disk esterni che rappresentano un sistema di archiviazione sicuro. Documenti, foto e video non andranno persi anche se il nostro computer o dispositivo mobile si rompesse.

Gli hard disk esterni portatili sono un accessorio indispensabile per tutti i professionisti che sia per questioni di praticità che per velocizzare i tempi ne fanno uso per lavoro. Archiviare file e dati su questo dispositivo servirà al contempo a velocizzare magari le operazioni sul proprio personal computer che risulterà più sgombro e dunque più veloce.

Gli hard disk esterni portatili sono leggeri, pratici e maneggevoli. Sono molto utili anche per condividere foto, video e documenti con amici, parenti e conoscenti: basterà semplicemente collegare questo dispositivo al computer o al tablet su cui vogliamo trasferire il nostro archivio. Rispetto agli spazi cloud gli hard disk esterni hanno un grosso vantaggio: non richiedono la connessione alla rete internet.

La scelta

La scelta di un hard disk esterno portatile va fatta tenendo conto di una serie di fattori: il tipo di supporto e di dati che dobbiamo archiviare, le dimensioni, la velocità, il tipo di interfaccia, la necessità o meno di un apparecchio che possa resistere agli urti. Per quanto riguarda le dimensioni bisogna fare una distinzione tra due modelli: quelli d 2,5 pollici e quelli da 3,5 pollici.  I primi sono più maneggevoli ed autoalimentati; si collegano ad un computer o altro dispositivo con cavetto Usb; quelli da 3,5 pollici sono ingombranti e pesanti e richiedono una presa della corrente per funzionare. C’è da dire, però, che questi ultimi sono più veloci e costano di meno. Ad avere un costo superiore rispetto ai classici hard disk sono poi le unità di memoria a stato solido portatili. Le ssd, più evolute tecnologicamente, risultano più veloci e non necessitano di alcun tipo di manutenzione se messe a confronto degli hard disk esterni. Non vale la stessa regola per gli hard disk esterni: così come gli hard disk interni, infatti, questi dispositivi devono essere tenuti con cura ed attenzione. Utile sempre un antivirus di qualità così come i tools, sia gratuiti che non.