Dall’arte alle indagini legali: tutti i ‘miracoli’ degli scanner 3D

Categorie Senza categoria

Definirli miracoli è di certo eccessivo, ma assistere a ciò che può fare uno scanner 3D fa indubbiamente restare a bocca aperta. Oggi con questi nuovi strumenti d’avanguardia è possibile ‘tridimensionalizzare’ qualsiasi file digitale, riprodurre in 3D un’immagine facendola diventare cosa, oggetto fisico. Una grande opportunità per molti professionisti e imprenditori che non si sono lasciati sfuggire questa straordinaria chance offerta dalla tecnologia al servizio dei più svariati pianeti del sapere e del mercato. Ecco che, allora, lo scanner 3D è divenuto in poco tempo indispensabile per rifare il look ad elettrodomestici, progettazioni ingegneristiche e architettoniche e nel dotare la scienza e la medicina di nuovi strumenti d’avanguardia nella ricerca e nella cura dei pazienti.

Fruendo di software dedicati, questi nuovi scanner sono largamente impiegati in progetti aziendali, nella creazione di prototipi industriali, nel controllo qualità e, ultimamente, si sono rivelati un grande aiuto anche nello svolgimento delle indagini legali grazie alla loro versatilità e precisione. Lo dimostra l’utilizzo sempre più massivo di questi apparecchi da parte di forze di polizia, assicurazioni e nei processi in tribunale. Infatti le scansioni effettuate con queste macchine, sia al coperto che in esterna, anche sotto la luce del sole, facilita la raccolta dati agevolando la loro elaborazione in ambito forense e sostituendo le vecchie dinamiche di fotografare i luoghi del delitto, fare misurazioni con metri a nastro e via dicendo. In questo settore lo scanner 3D riesce a catturare in pochi secondi la scena del delitto aiutando a recuperare le prove e a simulare le dinamiche dell’accaduto. I dati che si evincono da questo tipo di elaborazione valgono come prove in tribunale o presso le compagnie assicurative per la loro estrema precisione ed affidabilità.

Anche il mondo sanitario si avvale dei benefici apportati dallo scanner 3D, sia fisso che portatile, in grado di effettuare scansioni di tutto il corpo umano e di concepire sulla base dei dati raccolti soluzioni di cura personalizzate. Altri campi in cui lo scanner 3D ha dimostrato le sue grandi potenzialità sono il settore dei beni archeologici e culturali, consentendo repliche digitali di antichi reperti e il mondo degli art designer che si avvalgono delle tecnologie offerte dallo strumento per dotare di effetti speciali, ad esempio, gli avatar dei videogames o creando modelli di alta moda per le collezioni dei grandi stilisti. Chi volesse approfondire il pianeta scanner può trovare utili info in questa pagina tematica sull’argomento.